S & P conferma l’Albania a B + / B, prospettive stabili

Standard & Poor’s ha affermato di aver confermato i propri rating di credito sovrano a breve e lungo termine in valuta estera e locale sull’Albania a B + / B, con prospettive stabili. “Prevediamo che la crescita del PIL reale dell’Albania raggiungerà una media di quasi il 4% nei prossimi tre anni, trainata dagli investimenti e dall’aumento delle esportazioni di servizi“, ha detto in una nota venerdì, Standard & Poor’s. “L’Albania continua a progredire con il consolidamento fiscale, con conseguente riduzione dei rischi associati al debito pubblico ancora elevato, ma riteniamo che le sfide in fase di consolidamento rimangano, anche per quanto riguarda i progetti di partenariato pubblico-privato (PPP) del governo“, ha osservato Standard and Poor’s. L’agenzia di rating ha anche affermato che le prospettive stabili riflettono il suo punto di vista secondo cui l’Albania produrrà una solida crescita economica ed è improbabile che incorra in significativi squilibri fiscali o esterni nei prossimi tre o quattro anni. “Inoltre, riteniamo che i recenti interventi in valuta estera della Banca d’Albania siano solo temporanei e limitati“, ha osservato l’agenzia.

Standard & Poor’s ha anche detto:

“I rating sono limitati dal quadro istituzionale relativamente debole dell’Albania, caratterizzato in particolare da un sistema giudiziario inefficace e da uno stato di diritto limitato. Nonostante i crescenti tassi di crescita, i livelli di reddito dell’Albania sono ancora inferiori a quelli di molti pari e rimangono limitati da una grande economia informale e da un significativo settore illegale. Ciò detto, la performance fiscale del paese è migliorata significativamente negli ultimi anni grazie a una solida crescita economica e ad un quadro fiscale rafforzato, che ora include un freno al debito formalizzato e altre norme fiscali (legge di bilancio organica). Ciò contribuirà a ridurre i rischi associati all’elevato debito pubblico e alle esigenze di rifinanziamento annuo molto elevate, in particolare nel mercato interno. Rimesse e afflussi sul conto di servizio continuano a contenere deficit di conto corrente (CA), che sono finanziati da elevati afflussi di IED, ma la posizione esterna dell’economia globale rimane vulnerabile”.

La BoA sta attualmente utilizzando i suoi strumenti politici in forma limitata sotto forma di riduzione del tasso di intervento e interventi valutari, ma la crescita del credito rimane soffocata e i livelli di eurizzazione rimangono elevati, evidenziando potenzialmente un indebolimento dei meccanismi di transizione per la banca centrale. Ci aspettiamo che il governo albanese continui a perseguire l’agenda delle riforme strutturali, che dovrebbe migliorare gradualmente il suo quadro politico e istituzionale. Il partito socialista è emerso come l’unico vincitore delle elezioni dello scorso anno e ha formato un governo sotto il precedente primo ministro Edi Rama. Nonostante la stasi degli sforzi di riforma all’indomani delle elezioni, ci aspettiamo una continuità politica e sostanziali riforme strutturali riguardanti l’economia, la pubblica amministrazione e in particolare il settore giudiziario. Questi saranno ancorati dagli sforzi del governo per preparare la potenziale adesione all’UE. Riconosciamo gli sforzi del governo per migliorare lo stato di diritto e combattere l’economia informale, allo scopo di soddisfare i requisiti per l’adesione all’UE. La recente dichiarazione di Sofia ha stabilito che i negoziati di adesione all’UE per l’Albania inizieranno probabilmente nel 2019. Tuttavia, dati i forti sentimenti in specifici paesi dell’UE contro un’ulteriore espansione geografica dell’UE, riteniamo che l’adesione dell’Albania sia improbabile prima del 2025. Le forti aspirazioni di adesione all’UE, ad esempio, hanno spinto il governo a varare la riforma giudiziaria l’anno scorso, che mira a creare un sistema giudiziario più indipendente. La riforma ha il potenziale per migliorare in modo sostenibile l’ambiente imprenditoriale del paese, ad esempio aumentando l’efficacia dell’applicazione dei diritti di proprietà. L’attuazione della riforma è attualmente in linea con gli organismi di controllo formale istituiti e diversi giudici hanno già abbandonato il sistema volontariamente o sono stati espulsi. Questa è una forte indicazione del fatto che questi importanti sforzi di riforma sono sostenibili, anche se una riforma globale e la ristrutturazione del sistema giudiziario richiederanno più tempo.

Ulteriori riforme strutturali sono necessarie per rafforzare il quadro istituzionale ancora debole dell’Albania, a nostro avviso. In generale, il paese ha una considerevole economia sommersa, con una corruzione diffusa e un’efficacia limitata dello stato di diritto.

Proiettiamo che l’economia formale albanese si espanderà in media del 3,8% in termini reali tra il 2018 e il 2021, anche se ancora da un livello relativamente basso di sviluppo. Numerosi progetti di investimento su vasta scala attualmente sostengono la crescita e saranno probabilmente completati nel 2019, tra cui il gasdotto transadriatico (TAP), che collegherà l’Albania con l’Italia e il Mar Caspio, nonché la costruzione di una centrale idroelettrica . Inoltre, il settore del turismo ha indicato tassi di crescita molto solidi negli ultimi due anni, e vediamo chiaramente un ulteriore potenziale di sviluppo in questo settore. Riteniamo che una forte domanda interna, con consumi crescenti e investimenti privati, sarà un motore di espansione primario, aiutato anche dall’aumento dei livelli occupazionali. A lungo termine, le riforme del governo potrebbero sostenere un miglioramento del contesto imprenditoriale e aiutare il paese ad attirare ulteriori investimenti esteri diretti. Ciò contribuirebbe a sbloccare il potenziale economico dell’Albania, ad esempio nei settori dell’energia, del turismo e potenzialmente in settori ad alto valore aggiunto, come i servizi alle imprese e le tecnologie dell’informazione e della comunicazione.

PROSPETTIVA

Le prospettive stabili riflettono il nostro punto di vista secondo cui l’Albania produrrà una solida crescita economica ed è improbabile che incorra in significativi squilibri fiscali o esterni nei prossimi tre o quattro anni. Un periodo più forte e più pronunciato di crescita economica sostenibile, favorito dalla continua attrazione degli investimenti esteri diretti (IED) e dalla lotta efficace contro l’economia informale, potrebbe portare a un’azione di rating positiva. Un aggiornamento potrebbe anche essere seguito se il consolidamento fiscale rafforzato oltre il nostro caso base portasse a una traiettoria discendente più pronunciata per il debito pubblico, o un conto interessi più basso come una quota delle entrate del governo. Inoltre, gli sforzi efficaci di de-euroizzazione da parte della Banca di Albania (BoA) migliorerebbero la trasmissione monetaria e potrebbero esercitare pressioni al rialzo sui rating. Potremmo intraprendere un’azione di rating negativa se osservassimo slittamenti fiscali rilevanti, derivanti da maggiori deficit fiscali o materializzazione di passività potenziali derivanti da progetti PPP o arretrati. Potremmo anche abbassare il rating se osservassimo un prolungato periodo di crescita del credito represso, indicando meccanismi di transizione monetaria più deboli“.

Per informazioni e consulenze gratuite su investimenti, internazionalizzazioni, delocalizzazioni, contabilità, tassazione, diritto del lavoro, ricerca, selezione e formazione delle risorse umane, non esitate a contattarci:

info@italian-network.net

+39 0808806237 Voip (gratuito)

Skype: italian.network
http://www.italian-network.net
https://albaniainvestimenti.com/
FaceBook: Italian.Network

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...